"ut velocius ut vehementius"

Organizzazione centrale

Presidenza Nazionale

Il Presidente Nazionale è scelto tra i Militari di ogni ordine e grado in ausiliaria, riserva o congedo assoluto che provengano dall’Arma di Cavalleria.

[vai alla pagina]

Consiglio Direttivo Nazionale

Il Consiglio Nazionale, quale espressione rappresentativa dell’Assemblea Generale associativa, è il massimo organo deliberativo.

[vai alla pagina]

Sezioni

Presenti sul territorio, sono il fulcro dell'attività associativa, portavoce delle istanze, delle aspettative e della volontà dei Soci.

[vai alla pagina]

Rivista di Cavalleria

Fondata nel 1886 è un periodico bimestrale edito dall'ANAC, oltre 384 pagine annuali che raccontano la storia e l'attualità della Cavalleria italiana.

[vai alla pagina]

Notizie dalla pagina Facebook della Rivista di Cavalleria

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons

Dom Feb 23rd, 2020

In occasione della visita a Reggio Emilia per il progetto della biblioteca virtuale abbiamo realizzato alcune immagini delle Sale Storiche della Cavalleria allestite presso la sede della Sezione che ne ha curato per anni la realizzazione e continua con generosa disponibilità a garantirne l’accesso ai visitatori; dalla inaugurazione a oggi è stato raggiunto il traguardo più che ragguardevole di 20mila visitatori. ... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Buongiorno......bellissimo....grazie!!!!

Bellissima, verrò a farvi visita con la mia sezione ANAC di Melegnano

Veramente bello!

Bello e concentratissimo! Quante cose!!!

Bello! Ce ne sono altri in Lombardia o in Piemonte?

Marco Varisco

View more comments

PROGETTO “BIBLIOTECA VIRTUALE”
Sabato 22 febbraio è stata avviata la fase esecutiva del progetto, sostenuto dal Ministero delle Difesa, inteso a diffondere cronistoria, tradizioni e valori della Cavalleria dall’unità d’Italia ad oggi mediante una biblioteca digitale su piattaforma web contenente documentazione facilmente accessibile. 
La principale fonte sarà l’archivio Puletti custodito dalla Sezione ANAC di Reggio Emilia; la Redazione della Rivista di Cavalleria ha ritirato una prima parte dei documenti cartacei, già ordinati con un paziente lavoro di inventario a cura della Sezione, che saranno digitalizzati e i relativi file archiviati e catalogati per argomento sul sito dedicato. In questa prima fase verranno digitalizzate, tra l’altro, le annate più antiche della Rivista di Cavalleria dal 1886 al 1919, libri rari sulla Cavalleria e sull’equitazione, documenti relativi alla storia dei Reggimenti di Cavalleria non più in vita.

Dom Feb 23rd, 2020

PROGETTO “BIBLIOTECA VIRTUALE”
Sabato 22 febbraio è stata avviata la fase esecutiva del progetto, sostenuto dal Ministero delle Difesa, inteso a diffondere cronistoria, tradizioni e valori della Cavalleria dall’unità d’Italia ad oggi mediante una biblioteca digitale su piattaforma web contenente documentazione facilmente accessibile.
La principale fonte sarà l’archivio Puletti custodito dalla Sezione ANAC di Reggio Emilia; la Redazione della Rivista di Cavalleria ha ritirato una prima parte dei documenti cartacei, già ordinati con un paziente lavoro di inventario a cura della Sezione, che saranno digitalizzati e i relativi file archiviati e catalogati per argomento sul sito dedicato. In questa prima fase verranno digitalizzate, tra l’altro, le annate più antiche della Rivista di Cavalleria dal 1886 al 1919, libri rari sulla Cavalleria e sull’equitazione, documenti relativi alla storia dei Reggimenti di Cavalleria non più in vita.
... See MoreSee Less

Si è conclusa oggi 21 febbraio a Salerno presso il reggimento Cavalleggeri Guide l’attività informativa e promozionale denominata “Open Day VFP1” in favore dei giovani della provincia di Salerno candidati alle prossime selezioni per i Volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1). Dopo i saluti di benvenuto da parte del personale militare l’attività è proseguita con un breve briefing informativo sulla storia dell’Esercito e del Reggimento. Quindi dopo la proiezione di alcuni filmati inerenti le attività della Forza armata gli aspiranti i candidati hanno posto alcune domande sull’iter concorsuale che si apprestano ad affrontare e sulle attività addestrative che si svolgono all’interno dei Reggimenti addestramento volontari (RAV). A conclusione dell’attività è stata preparata una mostra statica di mezzi e materiali tra cui ha destato molto interesse la blindo armata Centauro, veicolo in dotazione alle “Guide” che è stata impiegata fuori dal territorio nazionale, in Somalia, in Kosovo, in Iraq nell’ambito dellOperazione Antica Babilonia e attualmente in Libano.

Ven Feb 21st, 2020

Si è conclusa oggi 21 febbraio a Salerno presso il reggimento Cavalleggeri Guide l’attività informativa e promozionale denominata “Open Day VFP1” in favore dei giovani della provincia di Salerno candidati alle prossime selezioni per i Volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1). Dopo i saluti di benvenuto da parte del personale militare l’attività è proseguita con un breve briefing informativo sulla storia dell’Esercito e del Reggimento. Quindi dopo la proiezione di alcuni filmati inerenti le attività della Forza armata gli aspiranti i candidati hanno posto alcune domande sull’iter concorsuale che si apprestano ad affrontare e sulle attività addestrative che si svolgono all’interno dei Reggimenti addestramento volontari (RAV). A conclusione dell’attività è stata preparata una mostra statica di mezzi e materiali tra cui ha destato molto interesse la blindo armata Centauro, veicolo in dotazione alle “Guide” che è stata impiegata fuori dal territorio nazionale, in Somalia, in Kosovo, in Iraq nell’ambito dell'Operazione Antica Babilonia e attualmente in Libano. ... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Rivista di Cavalleria e aggiungiamo che le “Guide” rimane tutt’ora l’unico reggimento di Cavalleria italiana che ha servito in Afghanistan la missione Isaf XVIII...detto questo chapeau!!!Le Guide sempre avanti!!!...da un servitore del Glorioso Stendardo per due lustri...

Cari giovani !!cercate in tutti i modi di fare questo servizio di leva ! Che non lo dimenticherete mai !!! Sarà una PERLA della vostra vita

.....Chiarissimo Sig.Maggiore,grazie 😊🐎

AAATTTENTIII ONORI ALLO STENDARDO 🌟 DELLE GUIDE

Giorni indimenticabili!!!

GUIDA PER SEMPRE

Scusate, ma adesso prima che ti prendono, ti fanno vedere come funziona il tutto? 🤔

View more comments

Ha avuto inizio ufficialmente oggi 19 febbraio, presso la sala museale di Savoia Cavalleria, il progetto di restauro per uno dei manufatti storici gelosamente custodito dal Reggimento. Alla presenza delle Autorità locali e dei benefattori che hanno contribuito, a titolo gratuito, a rendere possibile questo progetto, la dottoressa Concita Vadalà, restauratrice fiorentina, ha ricevuto l’incarico di intervenire sullo stendardo del reggimento spagnolo Guadalaxara conquistato da Savoia Cavalleria nella battaglia di Camposanto del febbraio 1743. 
Il 104° comandante, colonnello Ermanno Lustrino, ha spiegato agli intervenuti l’importanza rappresentata dall’iniziativa che, oltre a permettere il recupero del manufatto ormai da secoli in “Savoia”, è una ulteriore testimonianza dello stretto legame instaurato nel corso degli anni con la città e i suoi abitanti. Ringraziamento particolare al generale Alessandro Pasquariello, già ufficiale in “Savoia” ora presidente della locale sezione ANAC, fervente promotore del progetto e punto di collegamento fondamentale tra il Reggimento e la cordata di benefattori grossetani, tra cui oltre alla stessa sezione ANAC figurano Elettro Meccanica Moderna, Clodia Commerciale, Ticci antiquariato, Lyons Club Host Grosseto, EDI Grafica Italia, OAG Industries, Studio Bartoletti, Cielo Verde, Camarri calzature.
Lo stendardo Guadalaxara dalle importanti dimensioni (253 cm x 220 cm) vedrà interventi su tutta la superficie: sul tessuto di fondo in gros di seta bianca, sull’ermisino di seta rossa delle decorazioni e sui ricami di filati policromi. Il termine dei lavori è fissato per il mese di giugno prossimo, in concomitanza con il raduno nazionale ANAC che quest’anno ha scelto Grosseto come sede di svolgimento.
Il reggimento Savoia Cavalleria (3°), che dal 2017 vanta la cittadinanza onoraria del capoluogo della terra di Maremma, rappresenta concretamente un’opportunità per la comunità, un centro di cultura e storia dal quale attingere e con il quale condividere le emozioni del passato, dal periodo preunitario fino ai giorni nostri, scorrendo le pagine cariche di episodi, volti e testimonianze concrete, arricchendo il cuore e la mente di quanti vi entrano in contatto.

Mer Feb 19th, 2020

Ha avuto inizio ufficialmente oggi 19 febbraio, presso la sala museale di Savoia Cavalleria, il progetto di restauro per uno dei manufatti storici gelosamente custodito dal Reggimento. Alla presenza delle Autorità locali e dei benefattori che hanno contribuito, a titolo gratuito, a rendere possibile questo progetto, la dottoressa Concita Vadalà, restauratrice fiorentina, ha ricevuto l’incarico di intervenire sullo stendardo del reggimento spagnolo Guadalaxara conquistato da Savoia Cavalleria nella battaglia di Camposanto del febbraio 1743.
Il 104° comandante, colonnello Ermanno Lustrino, ha spiegato agli intervenuti l’importanza rappresentata dall’iniziativa che, oltre a permettere il recupero del manufatto ormai da secoli in “Savoia”, è una ulteriore testimonianza dello stretto legame instaurato nel corso degli anni con la città e i suoi abitanti. Ringraziamento particolare al generale Alessandro Pasquariello, già ufficiale in “Savoia” ora presidente della locale sezione ANAC, fervente promotore del progetto e punto di collegamento fondamentale tra il Reggimento e la cordata di benefattori grossetani, tra cui oltre alla stessa sezione ANAC figurano Elettro Meccanica Moderna, Clodia Commerciale, Ticci antiquariato, Lyons Club Host Grosseto, EDI Grafica Italia, OAG Industries, Studio Bartoletti, Cielo Verde, Camarri calzature.
Lo stendardo Guadalaxara dalle importanti dimensioni (253 cm x 220 cm) vedrà interventi su tutta la superficie: sul tessuto di fondo in gros di seta bianca, sull’ermisino di seta rossa delle decorazioni e sui ricami di filati policromi. Il termine dei lavori è fissato per il mese di giugno prossimo, in concomitanza con il raduno nazionale ANAC che quest’anno ha scelto Grosseto come sede di svolgimento.
Il reggimento Savoia Cavalleria (3°), che dal 2017 vanta la cittadinanza onoraria del capoluogo della terra di Maremma, rappresenta concretamente un’opportunità per la comunità, un centro di cultura e storia dal quale attingere e con il quale condividere le emozioni del passato, dal periodo preunitario fino ai giorni nostri, scorrendo le pagine cariche di episodi, volti e testimonianze concrete, arricchendo il cuore e la mente di quanti vi entrano in contatto.
... See MoreSee Less

Comment on Facebook

Non fatevi sentire troppo perchè, con questi chiar di luna, se qualche illuminato sedicente statista viene a conoscenza della cosa, gli potrebbe venir in mente di restituirlo gli antichi proprietari (Obelisco di Axum docet)

Grande Col. Lustrino!👍

I cavalieri paracadutisti Il top !!!! Folgore !!!!!

💪🔝❤️

Load more