Organizzazione centrale

Presidenza Nazionale

Il Presidente Nazionale è scelto tra i Militari di ogni ordine e grado in ausiliaria, riserva o congedo assoluto che provengano dall’Arma di Cavalleria.

[vai alla pagina]

Consiglio nazionale

Il Consiglio Nazionale, quale espressione rappresentativa dell’Assemblea Generale associativa, è il massimo organo deliberativo.

[vai alla pagina]

Sezioni

Presenti sul territorio, sono il fulcro dell’attività associativa, portavoce delle istanze, delle aspettative e della volontà dei Soci.

[vai alla pagina]

Rivista di Cavalleria

Fondata nel 1886 è un periodico bimestrale edito dall’ANAC, oltre 384 pagine annuali che raccontano la storia e l’attualità della Cavalleria italiana.

[vai alla pagina]

Comments Box SVG iconsUsed for the like, share, comment, and reaction icons
Grosseto, 3 luglio 2020. Ha avuto luogo a Grosseto, presso la caserma Beraudo di Pralormo, il cambio al comando del reggimento Savoia Cavalleria tra il colonnello Ermanno Lustrino e il colonnello Domenico Leotta. Alla presenza del comandante della brigata Paracadutisti Folgore, generale Beniamino Vergori e del dottor Fabio Marsilio, prefetto della città Grosseto, una rappresentanza delle Cravatte Rosse di “Savoia”, nel rispetto del distanziamento sociale in atto, si è schierata in armi nel piazzale intitolato agli eroi dell’epica carica di Isbuschenskij per sottolineare la solennità del momento. Tra sentimenti di emozione ed orgoglio, il colonnello Lustrino ha “caricato” unultima volta alla testa dei suoi Cavalieri Paracadutisti, concludendo due intensi anni di comando trascorsi tra impegni addestrativi e operativi che hanno visto il personale di “Savoia” impegnato sia in Italia sia all’estero, toccando con i propri effettivi fino a sei teatri operativi differenti (Iraq, Afghanistan, Pakistan, Mali, Kosovo, Libia). “… nell’accomiatarmi da voi sento un grande vuoto pervadere l’anima. E l’addio a voi tutti. Il fato mi ha concesso questo grande privilegio, per cui gli sarò sempre grato. Vivere al fianco del nostro Stendardo mi ha permesso di ricevere l’energia necessaria…. in quello Stendardo ci siamo tutti noi, ogni filo di quella seta purissima racchiude la vita e la morte di tutti coloro che hanno servito la Patria con il bavero nero di “Savoia”. Così il 104° Comandante ha salutato per l’ultima volta il suo Reggimento; nei prossimi giorni assumerà il comando della Scuola militare “Nunziatella”. Il colonnello Domenico Leotta, da oggi 105° comandante di “Savoia”, proviene dallo stato maggiore della Difesa e ha già vestito i colori di “Savoia” nel grado di tenente e successivamente da comandante del 1° gruppo squadroni esplorante. Già protagonista del transito nelle aviotruppe negli scorsi anni, sarà ora chiamato in questa nuova veste a portare a termine il graduale processo di trasformazione iniziato da Savoia Cavalleria nel 2013.

Ven Lug 3rd, 2020

Grosseto, 3 luglio 2020. Ha avuto luogo a Grosseto, presso la caserma Beraudo di Pralormo, il cambio al comando del reggimento Savoia Cavalleria tra il colonnello Ermanno Lustrino e il colonnello Domenico Leotta. Alla presenza del comandante della brigata Paracadutisti Folgore, generale Beniamino Vergori e del dottor Fabio Marsilio, prefetto della città Grosseto, una rappresentanza delle Cravatte Rosse di “Savoia”, nel rispetto del distanziamento sociale in atto, si è schierata in armi nel piazzale intitolato agli eroi dell’epica carica di Isbuschenskij per sottolineare la solennità del momento. Tra sentimenti di emozione ed orgoglio, il colonnello Lustrino ha “caricato” un’ultima volta alla testa dei suoi Cavalieri Paracadutisti, concludendo due intensi anni di comando trascorsi tra impegni addestrativi e operativi che hanno visto il personale di “Savoia” impegnato sia in Italia sia all’estero, toccando con i propri effettivi fino a sei teatri operativi differenti (Iraq, Afghanistan, Pakistan, Mali, Kosovo, Libia). “… nell’accomiatarmi da voi sento un grande vuoto pervadere l’anima. E’ l’addio a voi tutti. Il fato mi ha concesso questo grande privilegio, per cui gli sarò sempre grato. Vivere al fianco del nostro Stendardo mi ha permesso di ricevere l’energia necessaria…. in quello Stendardo ci siamo tutti noi, ogni filo di quella seta purissima racchiude la vita e la morte di tutti coloro che hanno servito la Patria con il bavero nero di “Savoia”. Così il 104° Comandante ha salutato per l’ultima volta il suo Reggimento; nei prossimi giorni assumerà il comando della Scuola militare “Nunziatella”. Il colonnello Domenico Leotta, da oggi 105° comandante di “Savoia”, proviene dallo stato maggiore della Difesa e ha già vestito i colori di “Savoia” nel grado di tenente e successivamente da comandante del 1° gruppo squadroni esplorante. Già protagonista del transito nelle aviotruppe negli scorsi anni, sarà ora chiamato in questa nuova veste a portare a termine il graduale processo di trasformazione iniziato da Savoia Cavalleria nel 2013. See MoreSee Less

Comment on Facebook

Congratulation Domenico. I wish you good luck and success on the new duty in the future

Congratulazioni…. Buon lavoro Colonnello!

Non vuole essere una polemica, ma a mio modesto parere, il Savoia nella Brigata Paracadutisti non si può vedere. Ma è solo il mio parere. ..

Tanti auguri al nuovo Comandante e auguri al Col Lustrino per il prossimo incarico !

Congratulazioni al neo Comandante di "Savoia" e al Sig.Col.Lustrino per il prossimo prestigioso incarico 🇮🇹

Congratulazioni

Auguri al nuovo comandante

Congratulazioni

Congratulazioni

La Cavalleria paracadutista il più bel corpo che ci sia ⚡️⚡️⚡️⚡️

Il mio Savoia…..sempre bello anzi bellissimo…..ma mai come lo era a Merano….li era invincibile il migliore. Nessuno mai di noi ti dimenticherà sia che abbiamo subito delusioni tristezze o gioie o divertimento. Perché.???? Di Savoia c'è né uno gli altri non son nessuno W il Savoia

Auguriiiiiiii 👏👏👏

Un grazie a chi ha dato molto in Savoia e un augurio a chi subentra. SAVOIA BONNES NOUVELLES 🖤❤🇮🇹🌻

Auguri a Ermanno Lustrino per il nuovo incarico! 👏🏻

Buon lavoro per il nuovo incarico al Coll. Ermanno Lustrino! Buon lavoro al 105°Comandante di "Savoia" Coll. Domenico Leotta! 🇮🇹

Congratulazioni

Caro Domenico orgoglioso di godere della Tua amicizia quasi ventennale e di aver condiviso esperienze e pericoli in operazione ai tempi delle “Guide” , riconoscente per il tuo esempio nell’arte del Governo del personale Ti auguro di cogliere le più grandi soddisfazioni al Comando delle Gloriose “Cravatte Rosse” di Bettoni.Al cedente, Colonnello Ermanno Lustrino, il mio augurio per il nuovo prestigioso Incarico quale Comandante della Scuola Militare e la mia immutata stima.

Bonnes Nouvelles

Da brividi.

Il Savoia ha caricato il Savoia ha vinto

Auguri al Col. Lustrino per il nuovo incarico e altrettanti auguri al nuovo Comandate Leotta. Savoye Bonnes Nouvelles.

Auguri al nuovo Comandante e al Col. Ermanno Lustrino

View more comments

Oggi 26 giugno il colonnello Christian Ingala, comandante del reggimento Artiglieria a cavallo ha ceduto al parigrado Alberto Autunno, comandante del 32° reggimento Genio Guastatori, la guida del raggruppamento Piemonte-Liguria nell’ambito dell’operazione Strade sicure. Nel corso dei sette mesi di attività, i circa 450 uomini e donne del raggruppamento sono stati schierati nelle città di Vercelli, Saluggia, Torino, Caselle, Genova, Ventimiglia, Saluzzo e nella provincia di Novara, in supporto alle Istituzioni e alle Forze dell’ordine. Percorsi 400.000 km, condotte oltre 8.500 pattuglie, identificate 50.000 persone, controllati 14.200 veicoli, 117 persone denunciate, 29 tratte in arresto e 12 poste in stato di fermo, oltre al sequestro di 4.934 gr di sostanze stupefacenti, di 4 armi e di 40.000 euro in contanti: questi i risultati ottenuti in 205 giorni di impiego operativo del personale del raggruppamento. Dallo scorso 3 dicembre i militari del raggruppamento hanno ininterrottamente assicurato il presidio di numerosi siti e obiettivi sensibili, tra cui stazioni ferroviarie, luoghi di culto, tribunali e palazzi di giustizia e del Centro di permanenza per il rimpatrio (CPR) di Torino, nonché dei valichi di frontiera al confine con la Francia, del porto di Genova, dell’aeroporto di Caselle (TO), operando in efficace sinergia e coordinamento con le Forze dell’ordine, per garantire la sicurezza dei cittadini mediante vigilanza, perlustrazione per il contrasto alla criminalità e la prevenzione di attacchi terroristici. L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19 ha reso necessaria la rimodulazione dell’operazione Strade sicure e il raggruppamento, grazie ad un incremento di personale, ha potuto accrescere la sicurezza dei centri urbani e delle infrastrutture strategiche di Piemonte e Liguria con ulteriori pattuglie e check point in provincia di Novara e nella città di Saluzzo e lo schieramento di una task force nell’area di Bergamo. Inoltre è stata fornita anche assistenza al Banco alimentare di Milano e alla Croce rossa italiana di Vercelli, contribuendo alla distribuzione di oltre 6.000 tonnellate di alimenti, pari a circa 11 milioni e 500 mila pasti a persone e famiglie in difficoltà e supportando i progetti Pronto Spesa e Pronto Farmaco della Croce rossa, con oltre 2.500 consegne di farmaci, generi alimentari e vestiti. Un’ulteriore aliquota di militari ha lavorato in sinergia con realtà filantropiche locali per la distribuzione gratuita di oltre 300.000 dispositivi di protezione individuale su tutto il territorio piemontese. Il personale del raggruppamento, durante il mandato del colonnello Ingala, è stato costituito da militari provenienti dai reggimenti Artiglieria a Cavallo, Nizza Cavalleria, Lagunari Serenissima, 2° Alpini, 32° Genio Guastatori, 11° Bersaglieri e 34° distaccamento Aviazione Esercito Toro.

Ven Giu 26th, 2020

Oggi 26 giugno il colonnello Christian Ingala, comandante del reggimento Artiglieria a cavallo ha ceduto al parigrado Alberto Autunno, comandante del 32° reggimento Genio Guastatori, la guida del raggruppamento Piemonte-Liguria nell’ambito dell’operazione Strade sicure. Nel corso dei sette mesi di attività, i circa 450 uomini e donne del raggruppamento sono stati schierati nelle città di Vercelli, Saluggia, Torino, Caselle, Genova, Ventimiglia, Saluzzo e nella provincia di Novara, in supporto alle Istituzioni e alle Forze dell’ordine. Percorsi 400.000 km, condotte oltre 8.500 pattuglie, identificate 50.000 persone, controllati 14.200 veicoli, 117 persone denunciate, 29 tratte in arresto e 12 poste in stato di fermo, oltre al sequestro di 4.934 gr di sostanze stupefacenti, di 4 armi e di 40.000 euro in contanti: questi i risultati ottenuti in 205 giorni di impiego operativo del personale del raggruppamento. Dallo scorso 3 dicembre i militari del raggruppamento hanno ininterrottamente assicurato il presidio di numerosi siti e obiettivi sensibili, tra cui stazioni ferroviarie, luoghi di culto, tribunali e palazzi di giustizia e del Centro di permanenza per il rimpatrio (CPR) di Torino, nonché dei valichi di frontiera al confine con la Francia, del porto di Genova, dell’aeroporto di Caselle (TO), operando in efficace sinergia e coordinamento con le Forze dell’ordine, per garantire la sicurezza dei cittadini mediante vigilanza, perlustrazione per il contrasto alla criminalità e la prevenzione di attacchi terroristici. L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19 ha reso necessaria la rimodulazione dell’operazione Strade sicure e il raggruppamento, grazie ad un incremento di personale, ha potuto accrescere la sicurezza dei centri urbani e delle infrastrutture strategiche di Piemonte e Liguria con ulteriori pattuglie e check point in provincia di Novara e nella città di Saluzzo e lo schieramento di una task force nell’area di Bergamo. Inoltre è stata fornita anche assistenza al Banco alimentare di Milano e alla Croce rossa italiana di Vercelli, contribuendo alla distribuzione di oltre 6.000 tonnellate di alimenti, pari a circa 11 milioni e 500 mila pasti a persone e famiglie in difficoltà e supportando i progetti Pronto Spesa e Pronto Farmaco della Croce rossa, con oltre 2.500 consegne di farmaci, generi alimentari e vestiti. Un’ulteriore aliquota di militari ha lavorato in sinergia con realtà filantropiche locali per la distribuzione gratuita di oltre 300.000 dispositivi di protezione individuale su tutto il territorio piemontese. Il personale del raggruppamento, durante il mandato del colonnello Ingala, è stato costituito da militari provenienti dai reggimenti Artiglieria a Cavallo, Nizza Cavalleria, Lagunari Serenissima, 2° Alpini, 32° Genio Guastatori, 11° Bersaglieri e 34° distaccamento Aviazione Esercito Toro. See MoreSee Less

Comment on Facebook

Complimenti al Comandante, agli Ufficiali, ai Sottufficiali e ai meravigliosi Soldati d'Italia. Grazie.

Mer Giu 24th, 2020

Lo scorso 16 giugno è stato conferito il titolo di Dragone ad Honorem al generale dei Carabinieri Riccardo Amato. Alcuni momenti della cerimonia svolta a palazzo Cusani sede di NRDC a Milano. See MoreSee Less

Comment on Facebook

155° una acies!!!!

Load more

NOTIZIE A CURA DEGLI ORGANI PERIFERICI